L'itinerario delle botteghe ceramiche di Faenza

In giro per le botteghe ceramiche della città, tra realizzazioni artigiane, laboratori ed eventi artistici

L'itinerario delle botteghe ceramiche di Faenza

T

ra le mure di Faenza sono circa 60 le botteghe d'arte, e sono concentrate soprattutto nelle vie del centro storico e suddivise tra restauratori e tornianti, coloro che eseguono il pezzo che verrà poi decorato, ceramisti artigiani e artisti designer.

E' inoltre possibile seguire un itinerario in città girovagando di bottega in bottega, per effettuare acquisti e vedere direttamente dal vivo come avviene la lavorazione, intatti quasi tutte queste botteghe comprendono anche laboratori.

Riconoscerle è facile, sono infatti contraddistinte dalla tipica targa ovale in ceramica ispirata alle coppe amatoriali, stoviglie realizzate all'inizio del XVI secolo che venivano donate come regalo di fidanzamento.

Per garantire la massima qualità dei prodotti è anche nato il marchio "Ceramica Artistica e Tradizionale", creato dall'Associazione Italiana Città della Ceramica e che comprende 33 comuni di 15 regioni.

In questo modo, su ogni prodotto contrassegnato dal marchio è indicata la provenienza, il codice dell'artigiano e la tipologia della lavorazione (ad esempio maiolica, porcellana ecc..).

L'Ente Ceramica Faenza oltre a tutelare la produzione organizza soprattutto numerose manifestazioni come la celebre "Estate Ceramica", la mostra mercato che va in scena da giugno a ottobre. Per ogni informazione o aggiornamento consultate il sito ufficiale dell'Associazione, www.enteceramica.it

Articoli correlati

Image Description

Le Ceramiche di Faenza

Faenza è nota al mondo come capitale delle ceramiche e la sua scuola fonde tradizione e modernità